banner def3

  • News

Pubblicato lo studio "Sicurezza alimentare valore nutrizionale e sostenibilità delle attività della pesca"

Il settore della produzione ittica, con i suoi tre sotto-settori (pesca, acquacoltura e trasformazione dei prodotti ittici), negli ultimi anni sta registrando una costante flessione della relativa occupazione. Infatti “la produzione ittica in Italia ha raggiunto nel 2012 un valore di 1.590 milioni di euro (0,01% del totale del valore della produzione nazionale). In particolare i 13.223 battelli che componevano la flotta peschereccia italiana nel 2010 offrivano occupazione per 28.982 lavoratori. Il settore ittico nazionale è composto inoltre da 982 impianti di acquacoltura che realizzano in valore una produzio- ne complessiva di 475 milioni di euro ed offrono complessivamente occupazione a circa 15.000 addetti considerando l’intero indotto”1.

Tra le principali cause della tendenza alla contrazione di occupazione nel comparto della pesca, possia- mo indicare l’aumento del prezzo del carburante e le limitazioni delle quote dovute al declino degli stock. Non meno rilevante per l’andamento occupazionale del settore è l’introduzione della tecnologia sempre più evoluta a bordo delle imbarcazioni e, quindi, in grado di automatizzare parte del processo produtti- vo. Un’importante ricaduta in tutto il settore della pesca è dovuta anche alla mancanza di turnover nel comparto per motivi demografici e, non meno importante, la crescente concorrenza delle importazioni. Da queste osservazioni nasce la volontà di realizzare lo studio, esposto nelle pagine che seguono, dal titolo Sicurezza alimentare, valore nutrizionale e sostenibilità delle attività della pesca: il contributo della ricerca scientifica, realizzato nell’ambito delle attività dell’Osservatorio Nazionale della Pesca, finanziato dal Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (MIPAAF) e gestito e coordi- nato dalla Fondazione Metes (istituto di ricerca e formazione promosso dalla Flai Cgil). La ricerca è stata possibile grazie alla collaborazione dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, il mercato ittico all’ingrosso di Pozzuoli e la Federazione Italiana Cuochi.

Lo scopo dell’analisi che segue è divulgare le potenzialità dei prodotti della pesca del mediterraneo, con particolare riferimento alle proprietà nutrizionali che questo settore offre.
Infatti, l’analisi che proponiamo nelle pagine che seguono, si sofferma sulla caratterizzazione dal punto di vista nutrizionale, con particolare riferimento al profilo acido, di diverse specie ittiche rap- presentative dell’areale di pesca del Mediterraneo, al fine di valorizzare specie pescate e/o commer- cializzate sul territorio italiano ed incrementarne il consumo. Questo lavoro vuole presentare al mondo della ricerca, agli operatori della filiera ed al consumatore le caratteristiche tassonomiche, ambienta- li e nutrizionali delle specie ittiche analizzate. Ogni scheda consentirà il riconoscimento, in modo age- vole, della specie in questione e fornirà utili informazioni in merito al numero, posizione e dimensio- ne delle lische, della specie in questione, nonché utili indicazioni sul profilo nutrizionale al fine di illu- strare le molteplici possibilità di consumo. Inoltre, grazie al contributo della Federazione Italiana Cuo- chi sono presenti, nella “sezione ricettario”, a conclusione del presente manuale, alcune ricette tipiche delle diverse Regioni d’Italia, che illustrano come cucinare in maniera invitante i pesci, i crostacei ed i molluschi, tipici del nostro mare ed analizzate nelle pagine che seguono.

Con la presente ricerca, intendiamo divulgare il valore nutrizionale del prodotto ittico del Mar Medi- terraneo, invitando al consumo del prodotto nostrano con l’obiettivo di un consistente ritorno al con- sumo di tale prodotto, a scapito delle crescenti importazioni di pesce non italiano e, di conseguenza, di un aumento dell’occupazione del comparto, tenendo sempre conto dello sviluppo sostenibile del settore della pesca dal punto di vista sociale, economico ed ambientale. 

Alcuni testi e materiali scaricabili sono visibili esclusivamente agli utenti registrati.
Per effettuare la registrazione cliccate qui

  • Lunedì, 08 Maggio 2017